Aree Tematiche

Secondo appuntamento per Cinescuola "Tori e Lokita"

Dettagli del documento

A Omegna presso il Teatro Cinema Sociale

Argomenti
cinescuola
docenti
Studenti
allievi
progetti
Alunni
attività
attività didattiche
cinescuola

Nella mattinata del 25 gennaio, sette classi del nostro Istituto hanno assistito alla proiezione del secondo film proposto dal «Progetto Cinescuola». Si tratta di Tori e Lokita, una pellicola realizzata da Luc e Jean-Pierre Dardenne, due registi di origine belga la cui carriera è iniziata con alcuni documentari negli anni Ottanta. Tra le loro opere più celebri ricordiamo Rosetta, L’enfant e Il ragazzo con la bicicletta.  

Lo stile realista dei fratelli Dardenne li ha sempre spinti ad affrontare tematiche umane e sociali, portandoli a sviluppare argomenti profondi, seguendo la quotidianità dei personaggi senza artifici stilistici o tecnici. Anche la scelta di affidarsi ad attori non professionisti o di ricorrere a budget contenuti nella realizzazione dei film rispecchia il loro impegno etico e morale.

Il loro ultimo lavoro, Tori et Lokita, presentato a Cannes nel 2022, affronta il tema dell'esilio e denuncia una forma di schiavitù moderna. Il film racconta la storia di due ragazzi immigrati in Belgio dall’Africa. Tori e Lokita si sono conosciuti su un barcone e hanno condiviso l’esperienza del centro di accoglienza, sono diventati come fratelli anche se il sistema non li riconosce come tali. Vorrebbero integrarsi in una società che invece li costringe a dedicarsi a piccoli crimini per sopravvivere.

Particolarmente significativa la musica, che si limita alle canzoni cantate dai protagonisti, come "Alla fiera dell’Est" di Angelo Branduardi, mentre manca una vera e propria colonna sonora ad “abbellire” una vicenda dolorosa presentata con autenticità. La trama riflette la realtà di chi, pur desiderando una vita migliore in Europa, si scontra con un sistema che complica anziché facilitare il percorso.

La critica ha elogiato la semplicità del linguaggio filmico che sottolinea l'umanesimo integrale dei registi, mentre gli studenti hanno apprezzato un film coinvolgente e profondo, capace di far riflettere su una realtà che ogni giorno migliaia di persone vivono in giro per l’Europa, alla ricerca di un futuro migliore.

Salma Baya, 5 TUR
 

Pubblicato: 30/01/2024, 12:46 - Revisione: 29/02/2024, 00:00

Eccetto dove diversamente specificato, questo articolo è stato rilasciato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Italia.